Matrimonio con rito civile

da Redazione
matrimonio civile

Sempre più diffuso in Italia, nel 2019 il matrimonio con rito civile ha superato quello religioso.

Il matrimonio con rito civile avviene in comune o nelle così dette ‘case comunali’, uffici di stato civile separati, riconosciuti con delibera comunale comunicata alla prefettura. Le case comunali sono luoghi riconosciuti dall’autorità comunale come atti alla celebrazione del matrimonio con rito civile  legalmente riconosciuto. Possono essere luoghi di proprietà del comune stesso oppure location private che in virtù della loro rilevanza storica, culturale, ambientale o turistica ricevono l’autorizzazione a svolgere la funzione di casa comunale.

La location viene eletta a Casa Comunale previa presentazione di una domanda di partecipazione tramite un bando annuale pubblicato dal Comune. Accolta la domanda la location viene inserita all’interno di un registro presente in Comune aggiornato con cadenza periodica.

La scelta della casa comunale è indipendente dal comune di residenza dei futuri sposi, infatti è possibile scegliere liberamente il luogo dove celebrare il proprio matrimonio su tutto il territorio nazionale. Solitamente  ai non residenti i comuni applicano un sovrapprezzo in ordine alle spese amministrative  per svolgere il rito civile presso la propria municipalità.

Esistono poi delle location che non sono case comunali presso le quali è comunque possibile svolgere un rito simbolico. Il rito simbolico non ha alcuna valenza legale e va quindi corroborato dell’unione civile presso il comune.

Il matrimonio con rito civile viene celebrato da un ufficiale di stato civile (il sindaco o un funzionario comunale) ma vi è la possibilità per gli sposi di scegliere un amico o un parente come officiante. L’officiante se parente di uno dei due sposi, dovrà superare il secondo grado di parentela (fratelli e genitori e figli non possono sposare). Il delegato deve essere cittadino italiano, maggiorenne e deve godere dei diritti civili e politici. L’officiante del matrimonio con rito civile dovrà farsi carico del ruolo lui affidato con la massima serietà. Quando stabilito, dovrà leggere integralmente gli articoli del codice codice civile che regolamentano l’unione in matrimonio.

Ti potrebbe piacere anche

Lascia un commento

This website uses cookies to improve your experience. We'll assume you're ok with this, but you can opt-out if you wish. Accetta Leggi tutto